Un delizioso petto d’anatra accompagnato da un dolce purè di barbabietole rosse super chic e un mix di verdurine colorate e fragranti.

INGREDIENTI per 2 pax:

  • 2 petti d’anatra
  • 1 rapa rossa cotta
  • 10-15 ravanelli
  • 1 carota
  • 1 cc di yogurt greco bianco magro
  • qualche rametto di satureja montana
  • 1 spicchio di aglio rosso
  • 1 noce di burro
  • aceto di riso qb
  • pepe nero qb
  • sale qb
  • olio evo qb

 

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa preparate il purè. Tagliate la barbabietola cotta a cubetti dopo aver rimosso l’eventuale buccia e riponete in un contenitore per minipimer.

Aggiungete 1 cucchiaio di yogurt, 1 filo di olio extra vergine di oliva, 1 pizzico di sale e frullate il tutto. Mettete il purè da parte.

Tagliate ora le carote a bastoncini. In una padella fate sciogliere una noce di burro. Quando inizia a sfrigolare, aggiungete 1 spicchio di aglio in camicia e qualche rametto di Satureja montana (io ho la piantina in terrazzo acquistata dallo splendido vivaio Ingegnoli di Milano ma potete sostituirla con del timo fresco).

Aggiungete le carote e i ravanelli e fate rosolare per un paio di minuti. Spruzzate un goccio di aceto di riso e lasciate sfumare.

Trasferite ora il tutto in una teglia e infornate a 175° per 20-25 minuti.

Nel frattempo, passate alla preparazione del petto d’anatra. Appoggiatelo su un tagliere e con un coltello affilato fate delle incisioni in diagonale nel lato della pelle. Questa operazione serve a far sciogliere meglio il grasso e rendere la pelle più croccante.

Aggiungete sale e pepe su entrambi i lati e massaggiate. Utilizzate ora una padella adatta anche alla cottura in forno. Versate un filo di olio e ,una volta caldo, mettete a rosolare il petto d’anatra con la pelle rivolta verso il basso. Proseguite così la cottura per circa 6 minuti, finché la pelle non risulterà croccante e dorata. Girate e continuate la cottura in forno per 5 minuti.

Fate ora riposare fuori dal forno per almeno 5 minuti. Occhio a toccare il manico della padella per sbaglio (come ho fatto io..)… e’ ancora rovente!

Se volete, potete poi procedere a tagliare ogni porzione in due filetti più piccoli.

Riscaldate ora il purè in un pentolino e procedete poi ad impiattare.

Riponete un paio di cucchiai di purè al centro di un piatto. Aggiungete le carote, i ravanelli e infine il petto d’anatra.

Potete guarnire con qualche fogliolina e fiori eduli – io avevo trovato al super delle splendide bocche di leone color porpora.

9 risposte a "PETTO D’ANATRA CON PURE’ DI BARBABIETOLE E MIX DI RADICI"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...